Il nostro presidente Denny ha trascorso ben quattro giorni all'aeroporto di Francoforte per un tour fotografico che, al momento, rimane il più "corposo" fuori dei nostri confini nazionali ad oggi fatto dai nostri spotter. 

 

Di seguito un breve trip. 

L'aeroporto di Francoforte ha da sempre accolto i suoi turisti "Spotter" coccolandoli con tre spotting point ufficiali e la possibilità di fare dei tour interni accompagnati da guide e cobus organizzati.

I tre spotting point sono locati uno di fianco alla pista 07L-25R a nord, uno all'incrocio delle 2 07C-R con la 18 e l'ultimo sulla zona est, a ridosso dell'autobahn, sulle testate 25L e 25C.

Da tutti si gode di ottima visuale, senza ostacoli come recinzioni e pali. Ci sono cestini pubblici e panchine, rialzi per permettere di fotografare al meglio possibile e senza creare accavallamenti fra gli spotters, anche quando c'è maggiore affluenza.

Francoforte è uno dei tanti aeroporti europei che favoriscono in maniera concreta la nostra passione. Basti citare, a mero titolo di esempio, l'aeroporto di Zurigo o quello di Bruxelles o, per andare ancora più ad est, quello di Riga in Lettonia.

 

  • Informazioni sull'autore: Denny Lillo è appassionato di aerei e fotografia sin da piccolissimo quando costringeva il nonno ad accompagnarlo in aeroporto per vedere decolli ed atterraggi. Socio fondatore dell'Associazione Plane Spotters Bari ne è, attualmente, il presidente.