P1c4trmdsc1h7619hn1r9f29p1bpq4

È arrivato il momento di tracciare un bilancio di fine anno delle attività e delle occasioni che il gruppo ha posto in essere e di cui è stato partecipe.

È arrivato il momento di tracciare un bilancio di fine anno delle attività e delle occasioni che il gruppo ha posto in essere e di cui è stato partecipe.

Possiamo senz'altro partire dalla trasferta romana all'aeroporto di Roma Fiumicino. L'esperienza ha replicato quella dell'anno precedente con un notevole incremento dei partecipanti e un'ottima occasione per immortalare gli aerei più interessanti sia nel tipo che nelle livree.

Nel mese di maggio, invece, il gruppo ha ottenuto di poter spottare la nostra Pattuglia Acrobatica Nazionale, le Frecce Tricolori, presenti per la festa del Santo Patrono di Bari, San Nicola, e che si è basata all'aeroporto “A. Ramirez” di Gioia del Colle, sede del 36° stormo. In quella circostanza, grazie ad un accredito permanente da parte dello Stato Maggiore Aeronautica, si è potuti accedere direttamente nell'area sosta degli aeromobili così da poter dare libero sfogo alla fantasia fotografica di tutti i partecipanti.

Ad ottobre si è, poi, concretizzata la visita al IX Reparto Volo della Polizia di Stato. È stata una ottima occasione per farci conoscere e spiegare quali sono le ragioni del nostro stazionare in perimetrale aeroporto. Il personale del reparto, a cui non manca certo la cortesia e la simpatia, ha ascoltato con vivo interesse le delucidazioni che gli abbiamo fornito, rimanendone piacevolmente sorpreso.

In ultimo, per quanto riguarda le attività collettive, a fine dicembre il gruppo è stato accolto come soci ordinari dall'Aero club di Bari. Questa nostra associazione al sodalizio ci permetterà, finalmente, di poter ampliare gli spotting point su parte del piazzale e della via di rullaggio in testata 25, i quali ci erano parzialmente preclusi a causa della disposizione logistica del sedime aeroportuale.

Non si è effettuata per motivi logistici, la visita al Nucleo Volo dei Vigili del Fuoco. Nonostante ci fossero già degli accordi che ci avrebbero consentito di effettuarla a inizio dicembre, per una serie di problematiche del reparto il tutto è stato rimandato al nuovo anno.

A giugno il quotidiano Epolis ha pubblicato un lungo articolo di un'intervista al gruppo a firma del giornalista Cenzio di Zanni, il quale ha descritto con dovizia di particolari la genesi dello spotter, del gruppo, le nostre attività e le nostre "aspirazioni”.

Detto ciò sulle attività proprie del gruppo, passiamo a stilare un bilancio di tutto quello che abbiamo fotografato nell'anno appena trascorso; ed è veramente tanto!

Il traffico è stato davvero notevole, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi, con alcune code interessanti anche in autunno e primi mesi invernali.

La palma della chicca più importante la possiamo assegnare, senza ombra di dubbio, al Boeing 747-400 United che nel mese di agosto è atterrato nel nostro aeroporto. Erano diversi anni che un tale WIDE non si affacciava nel nostro scalo.

Al secondo posto possiamo piazzare la visita dell'Airbus A340 dell'aeronautica francese, giunto nel mese di giugno per trasportare un reparto dell'esercito transalpino in occasione di una manifestazione.

Assieme all'A340 francese, ex aequo, possiamo anche mettere la fugace visita dell'A340 I-TALY della nostra aeronautica, aereo utilizzato dalla nostra rappresentanza Presidenziale e Governativa.

Sul terzo gradino del podio possiamo annoverare l'arrivo, nel mese di luglio, di un Boeing 777 della compagnia Privilege, il quale ha effettuato un volo proveniente da Madrid dedicato ai croceristi.

Sempre per i croceristi e sempre da Madrid, più voli sono stati effettuati dalla compagnia Evelop, con un Airbus A330-343.

Nel mese di luglio alcuni voli per Francoforte sul Meno, sono stati effettuati dalla compagnia Condor. Il primo con un 767-330 ed i successivi con un A319.

Negli stessi giorni dell'arrivo del B747 United, ha fatto scalo a Bari anche un 757 della compagnia francese La Compagnie, proveniente anch'esso da New York.

Il G7 economia, tenutosi a maggio nel capoluogo pugliese, ci ha fornita l'occasione di cogliere il Boeing 757 “Air Force Two”, l'A330 della RAF, un simpatico Fokker 70 del governo olandese e un A319 della Luftwaffe.

Variegatissimi gli altri arrivi.

Fuori “dall'ordinario” possiamo annoverare

  • A321 Nordwind

  • B737 Blue Bird Cargo

  • Turkish A321 livrea Eurolega

  • Transavia B737 livrea Peter Pan

  • Eurowings A319 livrea Borussia Dorthmund

  • Belavia B737 sia nuova che old livery

  • Lufthansa Bombardier Crj900

  • Volotea B737 e A319

  • Alitalia A320 Renegade

  • Welcom Air Dornier 328

  • Elinair Bae 146

  • Swiss Cs 100

  • Ryanair B737 livrea Boeing

  • Austrian Airlines Bombardier Erj e A319/320

  • Adria A319

  • Albawings B737-500

  • Cobrex Trans B737-300

  • El Al - Sundor B737-800

  • Iberia A320 “Pull & Bear”

  • A321 AlMasria

  • B767 e B737 Neos

  • Vueling A320 livrea Anno Giubilare Cantabria e Pepsi

  • Fokker 50 VLM

  • A310 White Airways

  • Antonov An-12Bk della Ukraine Air Alliance

  • Fly Egypt B737

  • Air Horizont B737- 400

  • Montenegro Airlines Fokker 100

  • Meridiana MD80 e 737-800

  • Royal Flyght B757

Fra le “ale rotanti” annoveriamo

  • Kaan Air Agusta-Westland AW-109SP GrandNew

  • SAM Helicopters Eurocopter AS 350B3 Ecureuil

Moltissimi anche i voli militari. Segnaliamo diversi EFA sia italiani che di nazioni mediorientali, BAE Hawk, e tanti altri che sarebbe lunghissimo da elencare. Specialissimo il tanker 767 dell'Aeronautica Militare Italiana.

Non sono mancati i piccoli e meno piccoli privati, anche qui sarebbe troppo lungo l'elenco. Citiamo a titolo di esempio due Gulfstream 550 e un 450 ( da Newark – USA) e un SAAB 340 della Airest.

Due citazioni speciali per chiudere.

Abbiamo avuto l'onore di vedere premiata dalla compagnia WizzAir una foto del nostro spotter Francesco scattata all'A321-219 livrea “Budapest 2024”. Inoltre nel mese di ottobre è giunto, direttamente dagli stabilimenti di Tolosa, l'Airbus A319-151N “NEO” livrea Airbus, per una serie di test. La notizia è stata ripresa anche dalla nota rivista di aeronautica e spazio JP4 con la pubblicazione di una foto del nostro spotter Enzo.

L'anno appena trascorso ha visto una crescita esponenziale delle nostre attività e l'aggregazione di nuovi amici al gruppo.

Ci proponiamo, per il prossimo anno, di incrementare ancor più il nostro impegno come spotters e come amanti dell'aviazione, per dare ancora più visibilità a livello sia nazionale che internazionale allo stesso ad al nostro aeroporto anche dal punto di vista degli spotter.

X

Right Click

No right click